La stanza del traduttore

Raccoglie spaccati di vita, ricordi, frammenti del quotidiano di chi lavora dietro le quinte di un libro: il traduttore, l'autore invisibile per eccellenza.

Lo studiolo fra monti e selve

La stanza dove lavoro, parva sed apta mihi, è rivolta a oriente, ed è uno dei miei rituali mattutini guardare il cielo dell’aurora, o il sole appena sorto dalla prima … Continua a leggere

17 dicembre 2013

Tra montagne e colleghi a quattro zampe

Sono passata da uno sgabuzzino senza luce a un angolo sotto un letto a soppalco, prima di arrivare alla “mia” stanza, il mio studio, un posto dove avevo messo un … Continua a leggere

6 dicembre 2013